photo gallery

Un uomo morto non sente dolore. Non deve. E’ l’unico vantaggio che ti regala questa situazione. Ma a Jericho Marmaduke Shelmardine non era stato concesso questo beneficio. Tecnicamente, era come se fosse già morto, anche se per un po’ aveva fatto finta di essere vivo e si era baloccato con le delizie della carne proprio come fanno i vivi.
Ma i morti lo sentono, il dolore. Niente da fare.

E comunque, che scherzo crudele! Passi un tempo infinito a fingere di non sentire più niente, così il giorno in cui dovrai abbandonare tutto sei già bello che pronto. Ci vuole tempo, allenamento, impegno. E quando sei una perfetta bambola senza sentimenti, pronta per il nulla e per l’oblio, ecco, qualcosa si risveglia. Rieccolo dentro di te, il calore dei vivi. Sei così dannatamente vicino alla fine, hai già sprecato i giorni che ti rimangono per tagliarti fuori dal mondo e dagli affetti, e ora tutto torna, prepotentemente. Sei quasi morto e all’improvviso hai tanta fame di vita.