Select Page

I doveri di uno Chaperon (Chaperonage)

I doveri di uno Chaperon (Chaperonage)

chaperon

(tratto e tradotto da http://etiquipedia.blogspot.it/2013/02/victorian-and-edwardian-era-etiquette.html)

Compiti dello Chaperon

La necessità di avere uno “chaperon” è riconosciuta come particolarmente importante nelle comunità più grandi e popolose, dove le persone appartengono a classi sociali molto diverse e non si conoscono affatto.

Lo “chaperon” è il custode eletto di ragazze molto giovani, e prende il ruolo della governante, in quanto a sorveglianza, nella loro vita sociale una volta che le bambine sono cresciute e diventate ragazze. Lo “chaperon” è solo un ben povero sostituto delle cure di una madre, ma prende il posto della madre quando questa non può essere presente. Le ragazze non dovrebbero mai uscire di casa senza essere accompagnate da una persona anziana o da una cameriera. Questa regola non serve tanto per la protezione fisica, quanto per dimostrare come una condotta virtuosa e discreta prevenga la possibilità di esperienze spiacevoli.

Quando un gruppo di giovani si reca in qualche luogo pubblico per divertimento o istruzione, una persona adulta dovrebbe sempre accompagnarli. Tale figura , che dovrebbe essere uno dei padri o delle madri dei giovani in questione, se possibile, dovrebbe trovarsi simpatetica con lo spirito del gruppo tanto che la sua presenza non rovini lo spirito dell’uscita o imponga un controllo troppo rigido, ma freni comunque comportamenti poco dignitosi, e fornisca una protezioni da eventuali critiche al comportamento dei ragazzi.

Fino a non molto tempo fa, ci si sarebbe ancora aspettati che, se una figlia avesse intrattenuto un giovane in salotto, il padre (o la madre) avrebbe dovuto essere presente durante tutta la visita. Per le figlie debuttanti l’usanza è ancora valida. Per una figlia che è già stata in società per una o più stagioni, quest’usanza è considerata alquanto rigorosa e inutile, in quanto la presenza del padre o della madre solo per una parte della visita basta e avanza, e dà così ai giovani la possibilità di parlare liberamente. Il padre e la madre saggia o lo chaperon sanno quando fidarsi dei ragazzi, e quando è meglio contare sul loro senso dell’onore. Solo avendo la responsabilità delle proprie azioni, i giovani possono raggiungere dignità e autosufficienza.
A volte è consentito ad una giovane donna di essere accompagnata “da sola” a una festa o un ricevimento da un giovane uomo, ma solo da un giovane ben conosciuto dalla famiglia di lei, tanto conosciuto da potersi fidare ad affidargli la figlia. Possono però andare solo a ricevimenti e intrattenimenti presieduti da signore adulte e responsabili. E tuttavia vero che anche la ragazza più indipendente deve provvedere da sé ad uno chaperon in certe occasioni, o potrebbe perdere considerazione in società.

Nella vita di società nelle grandi città, lo “chaperon” è un personaggio importante e sempre presente. Ovunque la giovane débutante vada: in società, in ogni luogo di divertimento, oppure al parco, durante lo shopping o durante le visite di carattere sociale, lo “chaperon” è al suo fianco .

I rapporti con la propria “chaperon” dovrebbero essere i più intimi, affidabili e degni di fiducia nella vita di una ragazza, ma possono anche rivelarsi una mera farsa e rappresenteranno quindi solo un’occasione di evasione. Come regola generale, tuttavia, una stretta osservanza dei dettami della società a questo proposito è meglio di un’interpretazione troppo lassista.

Il modo trascurato in cui molti genitori permettono ai loro figli di uscire con un gruppo di ragazzi e ragazze della loro età, non presidiati da alcun adulto, è deplorevole. Tra i genitori di questo gruppo di ragazzi deve per forza esserci qualche genitore che si preoccupa abbastanza dei suoi figli e dei loro amici per ricoprire il ruolo di supervisore, ed essere allo stesso tempo un esempio di un più maturo modo di pensare e di un determinato sistema di valori, una salvaguardia contro l’irresponsabilità dei giovani.
Fino a quando una ragazza non fa il suo debutto in società, non presenzierà ad intrattenimenti formali con adulti tranne che in casa sua, a meno che non si tratti di una festa di compleanno, un matrimonio, o un battesimo. Anche dopo che il suo fidanzamento è stato annunciato, lo chaperon sarà ancora l’assistente della giovane coppia in circoli alla moda, e quando questi si recano in un luogo di divertimento pubblico.

Leave a reply