Recensione di Lara Forte per Stelle dell’Iperuranio

Ecco il secondo capitolo in Anteprima, dato che la sua uscita è prevista per il 21 maggio, della serie Victorian Solstice di Federica e Vittoria dove avremo modo di incontrare nuovamente i nostri due protagonisti, Jonas e Jericho, alle prese con un altro caso cui Scotland Yard non è in grado, o forse non vuole, cercare di risolvere. Tra gli immigrati irlandesi si stanno avvicendando misteriose sparizioni di giovani uomini dai capelli rossi, le scomparse non destano certo l’attenzione della polizia di sua Maestà essendo gli scomparsi solo degli immigrati. Non dello stesso avviso Jonas, seppur ancora lasciato a scribacchiare nei polverosi uffici non può fare a meno di prendere a cuore il caso accompagnandosi volente o nolente al Medium Jericho. Le tracce degli uomini rossi li condurrà come novelli Pollicini in una casa dove il lusso e la nobiltà la fanno da padrona, dove Hans e Gretel cercano di fuggire e sopravvivere ai desideri di un terribile Orco. Una favola? Potrebbe averne gli aspetti, una favola dark, perversa e oscura, purtroppo però i protagonisti non sono personaggi fantastici ma uomini in carne ed ossa nelle cui profondità si nascondo desideri capaci di dare vita alle più proibite delle perversioni.

Si prosegue quindi in questo viaggio nella conoscenza di Jonas e Jericho, arricchendo il loro carattere di sfaccettature ma purtroppo non dipanando ancora la matassa dei loro segreti, anzi aggiungendone altri fili. Di certo siamo in grado di cogliere aspetti che il primo capitolo non ci aveva permesso di fare. Mentre nella Società degli spiriti l’attenzione viene centrata maggiormente su Jericho, sulla sua duplicità, sul suo passato tormentato, adesso cogliamo anche il lato un po’ frivolo del medium, un piccolo squarcio di luce sulle sue piccole manie e vezzi, ma soprattutto su quel desiderio che non riesce a reprimere di rimanere ancora in contatto con l’uomo che dopo tanto tempo è riuscito a smuovere qualcosa all’interno del suo cuore.
Invece Jonas, di cui nel primo capitolo eravamo riusciti ad avere appena un assaggio, in questo racconto stupisce grazie alla sua forza e determinazione, quel suo prendere a cuore cause che nessuno vuole accettare, il desiderio ingenuo, quasi infantile, nel voler salvare fanciulle in pericolo, principesse delle fiabe da proteggere, una rettitudine invidiabile ma che di certo non sarà garanzia di lunga vita. Jonas è incapace di cogliere immediatamente il lato oscuro delle cose e in special modo delle persone, cosa che invece riesce immensamente bene a Jericho, sono entrambi parte della stessa medaglia, luce e tenebra, se vogliamo. I loro caratteri si compensano e si amalgamano dando vita a un duo di investigatori alquanto improbabile è vero, ma assolutamente indomabile e incorruttibile, capaci di giungere al cuore di ogni mistero. Anche se la soluzione del mistero sembra condurli nella abitazione dell’uomo più importante del Regno, secondo solo a sua Maestà, un uomo a quanto sembra intoccabile.
Questo capitolo anzichè gettar luce sul passato dei nostri protagonisti, continua invece a gettare su di loro ombre e misteri rendendoci ansiosi nel desidero di rischiarala. Non vedo l’ora di leggere il prossimo capitolo e incontrare di nuovo J. & J.

Lasciatemi andare, due cuori spezzati non ne fanno mai uno intero. Fanno solo più cocci.

Voto: uno tira l’altro